03 Nov 2016

Come rendere più semplice il passaggio generazionale

Consulenza direzionale Commenti (0)

Come un testimone, di padre in figlio, da nonno a nipote, prima o poi tutte le aziende si trovano ad affrontare questo importante cambiamento: il passaggio generazionale.

Il passaggio generazionale è un cambiamento molto importante per le aziende, soprattutto quando si vuole mantenere stabile la presenza nel mercato di riferimento. In base alla nostra esperienza nel settore abbiamo potuto notare come questo cambiamento sia difficile da affrontare in particolare per le piccole e medie imprese, con una forte impronta familiare.

Infatti, è difficile per i "padri" fare largo ai "figli" che spesso non hanno una preparazione adeguata e non sono preparati a tale evenienza.

Per questo motivo, abbiamo pensato di mettere a tua disposizione alcuni consigli, dettati dalla nostra esperienza come consulenti aziendali, per rendere più semplice il passaggio generazionale anche nella tua impresa.

Come gestire il passaggio: differenze tra generazioni

Secondo una recente analisi, solo il 35% delle imprese italiane ha pianificato con anticipo il passaggio generazionale in azienda. Anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo notato tale ritrosia nell'affrontare tale cambiamento.

Le difficoltà che riscontriamo più di frequente riguardano le differenze nei valori e negli stili di vita tra l'imprenditore "vecchio" e quello che subentra. Questi elementi incidono notevolmente sull'impronta che si vuole dare all'azienda, influendo anche sulle decisioni finali.

Sosteniamo che gli imprenditori di vecchia generazione (i cosiddetti boomers) impostino la attività principalmente in base agli obiettivi aziendali, senza pensare alla sinergia del team o al benessere dei dipendenti. Al contrario, gli imprenditori "giovani" hanno un occhio di riguardo nei confronti dei collaboratori, si preoccupano del loro grado di soddisfazione, al fine di migliorare la produttività aziendale. Inoltre, organizzano spesso attività di team building, per rafforzare lo spirito di squadra e stabiliscono orari meno rigidi per tutti. Si mostrano più vicino alle necessità dei dipendenti, gestendo adeguatamente la worklife balance ovvero l'equilibrio tra vita privata e lavoro.

Tenere in considerazione queste differenze è il primo passo per rendere più semplice il passaggio da una generazione ad un'altra.

Agevolare il passaggio generazionale: i nostri consigli

Ma quali sono le fasi che segnano il ricambio generazionale in azienda? Vediamole subito:

  1. Motiva la nuova generazione. Capacità e motivazione sono gli elementi che non possono mancare al nuovo imprenditore. Quando il passaggio generazionale si rende necessario ma il successore non è pronto a prendere le redini dell'azienda, occorre fare qualcosa per motivarlo! Prevedi un periodo di affiancamento prima e dopo, in questo modo potrai aiutarlo a gestire ogni paura e incertezza.
  2. Evita le sovrapposizioni. Capita spesso ai nostri clienti di bloccarsi a metà del processo di trasformazione, creando disagi all'intera organizzazione. È difficile lasciare tutto nelle mani di un'altra persona, lo sappiamo. Anche per questo è importante concentrarsi nella fase che ti abbiamo appena proposto. Affianca il nuovo imprenditore e poi lascialo libero di agire come meglio crede, potrebbe sorprenderti! In ogni caso i conflitti generazionali sono pericolosi per le dinamiche aziendali tanto quanto una decisione sbagliata.
  3. Progetta in anticipo. Come ogni grande cambiamento, anche il passaggio generazionale va progettato con largo anticipo. In questo modo tutti avranno la possibilità di apprendere la notizia e prepararsi al cambiamento. Inoltre, si eviteranno inutili rimandi che creano solo dubbi sia nella mente del successore che in quella dei dipendenti.

Queste sono le fasi essenziali per garantire un passaggio generazionale semplice e sicuro.

Perchè è importante il ricambio generazionale?

La cosa che rende più complesso il cambio generazionale riguarda il trasferimento del konw-how e delle competenze necessarie per gestire l'impresa. Si tratta di conoscenze che si apprendono soprattutto con l'esperienza ed è difficile trasferirle, ma non impossibile. Certamente il tempo sarà un ottimo maestro ma anche un piano di mentoring ben strutturato può aiutare il nuovo manager ad agire correttamente. Infatti, noi consigliamo sempre ai nostri clienti di affiancare il nuovo manager nella fase iniziare del passaggio, al fine di guidarlo verso la giusta strada!

Ti stai chiedendo perchè è così importante passare il testimone ad un giovane imprenditore? Pensa alla vision e alla mission aziendale, quando hai iniziato la tua avventura eri carico di energie per raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. Ma per continuare a fissare nuovi obiettivi l'azienda ha bisogno di nuove idee e spirito creativo. Vuoi che la tua azienda continui a soddisfare le necessità e le esigenze dei tuoi fedeli clienti stando al passo con i tempi? Il passaggio generazionale serve proprio per questo!

Affrontare questo processo da solo, senza una guida che ti sappia indicare la direzione giusta da seguire può rendere il cambiamento ancora più complesso. Nel corso della nostra esperienza abbiamo aiutato tanti imprenditori, desiderosi di affidare l'impresa nelle mani di figli e nipoti, consapevoli del vantaggio che questo avrebbe avuto per l'azienda.

Ti trovi anche tu in questa fase? Magari hai dubbi o incertezze sul futuro della tua organizzazione e vorresti avere al tuo fianco qualcuno che ti sappia indicare la strategia migliore da seguire? Allora contattaci per avere una consulenza professionale. Siamo pronti ad guidarti in questa nuova fase della tua azienda!